Vitamine del gruppo B

Aspetti nutrizionali per i professionisti dell’attività fisica

Le vitamine condividono una caratteristica comune, sono essenziali per la salute e il benessere. Le vitamine della famiglia idrosolubile non possono essere immagazzinate nel nostro corpo e per questo motivo devono essere consumate quotidianamente.

Una grande famiglia!!  Chiamata Complesso B, questo gruppo è suddiviso in: B1 o tiamina; B2 o riboflavina; niacina, che comprende acido nicotinico e nicotinammide; B6, che raggruppa piridossina, piridossale e piridossammina; B12 o cobalamina; acido folico; acido pantotenico e biotina.

Come funzionano le vitamine B?

  • Vit B1 o tiamina, coinvolta nel ciclo di Krebs  come coenzima, partecipa attivamente al metabolismo di carboidrati, proteine e grassi. ( Krebs è stato un medico e biochimico tedesco, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1953-  Ciclo Krebs è un ciclo metabolico di importanza fondamentale in tutte le cellule che utilizzano ossigeno nel processo della respirazione cellulare.)
  • Vit B2 o riboflavina è fondamentale per gli organismi aerobici a causa della sua attività precursore di importanti coenzimi che partecipano alla catena di trasporto degli elettroni come FAD e FMN, questa catena si traduce nella formazione di energia utilizzata dal muscolo. FAD (è un importante fattore ossidante nella b-ossidazione degli acidi grassi e nel ciclo di Krebs ed interviene nel trasporto degli elettroni nel processo biochimico chiamato catena di trasporto degli elettroni. È un coenzima ossidoriduttivo e partecipa a innumerevoli reazioni che comportano il trasferimento di 1 o 2 elettroni.) FMN( è un coenzima derivante dalla riboflavina e comunemente abbreviato FMN)
  • Vit B3 o Niacina è essenziale sotto forma di coenzimi NAD e NADP: agisce come accettatore di elettroni o donatore H + in molte reazioni di ossi-riduzione e trasporto di elettroni alla respirazione cellulare, contribuendo al normale metabolismo producente energia. Aiuta anche nel normale funzionamento del sistema nervoso.
  • Vit B5 o acido pantotenico, è coinvolto nella sintesi di colesterolo, fosfolipidi, ormoni steroidi e porfirina all’emoglobina. Tali elementi sono direttamente correlati alla prestazione atletica, che si tratti del colesterolo utilizzato per la sintesi del testosterone, ovvero i principali componenti dei fosfolipidi delle membrane cellulari, funzione strutturale della cellula).
  • Vit B6 o piridossina è un termine collettivo per piridossina, piridossale e piridossamina. La piridossina si trova principalmente nelle piante, mentre il piridossale e la piridossamina si trovano negli alimenti ottenuti da animali. Tutti e tre i composti possono servire da precursori del coenzima biologicamente attivo, piridossale-fosfato. Il fosfato piridossale funge da coenzima per un gran numero di enzimi, in particolare quelli che catalizzano reazioni che coinvolgono amminoacidi.
  • Vit B7 o Biotina coinvolte nella trasformazione di altri composti che non provengono da carboidrati in glucosio, questo fenomeno si verifica quando la quantità di glucosio non è sufficiente per soddisfare la domanda del corpo. La biotina è ancora utilizzata nel metabolismo della leucina, l’amminoacido più importante nella sintesi delle proteine muscolari.
  • Vit B9 o Acido folico agisce come un coenzima in diverse reazioni cellulari fondamentali ed è bisogno nella divisione cellulare per il suo ruolo nella biosintesi della purina e della pirimidina e nel trasferimento del carbonio nel metabolismo degli acidi nucleici e degli amminoacidi. Sintesi di purine (guanina e adenina), pirimidina (timina) per la formazione di DNA e RNA.
  • Vit B12 o Cobalamina agisce nella formazione di acidi nucleici e quindi è essenziale per il funzionamento di tutte le cellule, principalmente del tratto gastrointestinale, del tessuto nervoso e del midollo osseo, agisce direttamente nel mantenimento della salute degli atleti competitivi. Quando parliamo di esercizio fisico osserveremo che questa vitamina è indispensabile nella formazione delle cellule del sangue che trasporteranno i nutrienti necessari come substrati energetici e amminoacidi per la contrazione muscolare.

Benefici

Dato che stiamo parlando di una grande famiglia di nutrienti, possiamo capire che i benefici sono molti. Il metabolismo energetico dipende dalla presenza di queste vitamine in quantità sufficiente, fanno parte delle reazioni biochimiche di trasformare l’energia contenuta nel cibo in energia che può essere utilizzata dai tessuti muscolari.

Il complesso di vitamine del gruppo B è anche coinvolto nei processi digestivi partecipando al mantenimento dell’appetito e alla trasmissione degli impulsi nervosi.

Il complesso vitaminico B è ancora coinvolto nei processi produttivi e nella differenziazione cellulare, quindi è strettamente legato al recupero muscolare dopo l’allenamento.

Il complesso vitaminico B garantisce anche il mantenimento delle prestazioni fisiche durante l’attività fisica, perché queste vitamine sono legate alla produzione di cellule del sangue come gli eritrociti che a loro volta sono essenziali perché portano ossigeno alle cellule.

Quando e come usare nella dieta?

Poiché è strettamente legata ai processi per ottenere energia nel corpo, questa famiglia di vitamine può presentare carenze in individui con attività fisica intensa (dieta ricca di energia). Negli atleti anche con un consumo adeguato di energético si può accumulare lattato se c’è carenza di tiamina. Le vitamine che partecipano alla maturazione dei globuli rossi, B3, B6, B9 e B12, devono essere monitorate periodicamente.

Oltre a questa vitamina B  dovrebbe essere utilizzato da individui che usano alcol, sigarette e anche alcuni farmaci perché causano l’esaurimento delle riserve di nutrienti.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni per l’integrazione di vitamine del gruppo B.

Posso ingrassare con i complesso Vit B ?

Sebbene questa famiglia sia correlata alle reazioni di ottenere energia per le cellule muscolari, non vi è alcuna relazione con l’aumento di peso, queste sostanze nutritive non hanno calorie, non sono in grado di aumentare il peso corporeo / i grassi.

Carenze e malassorbimento

Come precedentemente descritto, alcune abitudini o situazioni comportano ridotte scorte di queste vitamine puo impedire la loro funzione, queste persone hanno aumentato il fabbisogno di questa sostanza nutritiva. Questi includono l’alto consumo di alcool e la carenza di folati. L’uso di alcuni farmaci come clorpromazina, imipramina e amitriptilina inibisce il metabolismo della vitamina B2.

Gli individui alcolici hanno anche un ridotto assorbimento di riboflavina.

Alcuni farmaci hanno un’azione antagonista alla vitamina B6, i principali farmaci che hanno questa azione sono isoniazide, idralazide, cicloserina e penicillamina. L’alcol riduce la conservazione epatica e aumenta l’escrezione urinaria di piridossina.

Alcune condizioni predispongono alla comparsa di carenza di biotina, il principale è il consumo di uova crude che contengono avidina. Altre condizioni includono: cirrosi epatica, gestazione, uso prolungato di antibiotici e prolungata nutrizione parenterale per più di otto settimane.


Aiuta suple8.com a crescere, se trovi errori, faccelo sapere con un messaggio in contatti

Quindi aiuta a far crescere Suple8

Grazie Team Suple8.com