Dolore al Gomito Dopo Allenamento Di Tricipiti? Sapere Come Evitare

Cos’è il dolore al gomito?
Il dolore al gomito si riferisce a qualsiasi dolore o disagio sentito o vicino all’area del gomito.

Hai mai sentito quel dolore al gomito dopo un intenso allenamento per tricipiti? L’ho già sentito! Ma ho imparato alcune strategie per fare un pazzo allenamento di tricipiti senza compromettere le articolazioni del gomito. Ecco come migliorare i tricipiti senza il rischio di lesioni .

Prima di iniziare a studiare il bodybuilding, ogni volta che facevi un allenamento per tricipiti più pesante, sentivi un assurdo dolore al gomito! A volte il dolore era così intenso che non riusciva nemmeno a dormire.

Ma dopo tutti questi anni di pratica, ho imparato alcune tecniche che fanno sparire quel dolore. Se si parla anche di dolore al gomito dopo l’allenamento tricipiti, come ho sofferto, questo post sarà molto utile per te . Vediamo…

Inizia sempre con il Riscaldamento

Il gomito è un’articolazione molto sensibile, quindi dovresti riscaldarli prima di iniziare ad allenare i tricipiti.

Prima di ogni gruppo muscolare devi fare il riscaldamento specifico per ognuno di essi. Dato che questo post parla di tricipiti, immaginiamo di allenare i pettorali e tricipiti lo stesso giorno. Inizi sempre con il gruppo muscolare più grande, vero ?! Quindi, prima di iniziare l’allenamento pettorale, riscaldati per questo gruppo muscolare.

Quando finisci i tuoi 3 o 4 esercizi di pettorali, riposa e inizia il riscaldamento dei tricipiti.

Come fare il Riscaldamento del Tricipite

Non confondere il riscaldamento con lo l’allungamento (stretching).

Per molto tempo, prima di iniziare l’allenamento per tricipiti, ho fatto quel classico allungamento delle braccia, noto anche come “rilascio muscolare”. Questo è un allungamento e non un riscaldamento.

Lo Allungamento appena prima dell’allenamento può essere dannoso in quanto si affaticheranno le fibre muscolari durante lo allungamento e ciò potrebbe ridurre le prestazioni dell’allenamento. Con i tuoi muscoli tesi allungando, potresti non essere in grado di sollevare un carico maggiore. Meno carica significa meno intensità e meno intensità significa meno ipertrofia.

Il riscaldamento corretto è quello di eseguire l’esercizio principale per il gruppo muscolare con meno carico. Ad esempio:

Se inizi il tuo allenamento per tricipiti con 4 serie di 10 ripetizioni di tricipiti sulla fronte con 30 kg in French press, fai il riscaldamento facendo lo stesso test per tricipiti con solo il bilanciere o con manubri di 1 o 2kg, senza pesi, facendo tra 15 e 20 ripetizioni un po ‘più velocemente di quanto si esercita normalmente.

In questo modo, “avverti” il tuo corpo su quale muscolo verrà lavorato, il corpo pomperà più sangue in quella regione, il che rafforzerà il tuo tricipite, causandoti un maggiore carico e prevenendo il danno articolare in gomito.

Era così che mi sentivo più a mio agio nel fare il riscaldamento dei tricipiti. Per scoprire la combinazione ideale di peso, tempo e ripetizioni per il riscaldamento, è necessario testare. Vai ad adattarsi ad ogni allenamento. Nel bodybuilding il metodo di apprendimento più efficiente è la prova e l’errore.

Un’altra cosa che dovrebbe essere presa in considerazione è il tempo. Tieni d’occhio la temperatura!

Se ti alleni in una città fredda, allora dovrai fare più riscaldamento rispetto a quelli che si allenano in una città più calda.

Non Allenarti fino al Fallimento

Un altro consiglio per evitare il dolore al gomito dopo l’allenamento di tricipiti non è quello di allenarsi fino al fallimento. Ogni volta che esegui un esercizio dovresti pensare al rapporto Costi / Benefici. Vale solo la pena di altri due rappresentanti e correre il rischio di lesioni? Certo che no!

La migliore indicazione che è ora di finire una serie è il modo di correre. Quando l’esercizio inizia a diventare “storto”, il tuo corpo inizia a oscillare, o l’estensione e la contrazione del muscolo si riducono, è tempo di completare la serie.

Quando inizi a “rubare” durante la serie, il rischio di lesioni si moltiplica, oltre a ciò, puoi reclutare i muscoli ausiliari per eseguire l’esercizio prendendo il fuoco di lavoro del muscolo bersaglio.

In sintesi, fai la serie mentre la forma di esecuzione è perfetta. Quando inizia a oscillare, è tempo di chiudere.

Puoi usare gli Elastici

Un modo per aumentare l’intensità dell’allenamento del tricipite senza aumentare la pressione articolare e di conseguenza nessun dolore al gomito è quello di inserire gli elastici nel vostro allenamento con i pesi.

Quando fai un tricipite sulla fronte e aggiungi l’elastico, la tensione maggiore si trova alla fine del movimento, dove sei più forte. Quando si abbassa il bilanciere per eseguire il resto del movimento, la resistenza elastica diminuisce. Cioè, dove tu e i tuoi gomiti siete nella loro posizione più debole e più vulnerabile, la resistenza è la più leggera.

Ho già un Dolore al Gomito, cosa dovrei Fare?

Se stai leggendo questo articolo troppo tardi e hai già un dolore al gomito insopportabile, ci sono due soluzioni:

Puoi prendere un anti-infiammatorio. Ricorda sempre che l’automedicazione non è consigliabile. Consultare sempre un medico prima di prendere qualsiasi medicinale.

Un’altra azione che funziona molto bene per me sono gli esercizi auto-fisioterapici.

I movimenti di fisioterapia possono essere eseguiti ovunque, in qualsiasi momento. Essere a casa o al lavoro. Servono sia come trattamento per quelli che sono già con dolore e anche come preventivo

Conclusione

Un tricipite più forte farà immensamente migliorare il tuo allenamento pettorale. Ma per costruire questo tricipite devi allenarti adeguatamente per garantire il massimo ipertrofia con il minimo rischio di lesioni. Allenati con intelligenza!

Aiuta suple8.com a crescere, se trovi errori, faccelo sapere con un messaggio in contatti

Ti piaciuto questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Quindi aiuta a far crescere Suple8

Grazie Team Suple8.com