Come Davvero Ottenere
una Pancia Piatta

Non ti manca nessuno allenamento in palestra, stai seguendo la dieta, ma non riesci ancora a vedere i addominale? È perché non è abbastanza! Scopri in questo post come stare con la vera pancia screpolata, piatta!!

Se sei una di quelle persone che, non importa quanto duramente provano a lavorare in palestra, anche se mantengono una dieta pulita, hanno ancora un bel “marsupio” in vita, probabilmente hai una certa resistenza all’insulina.

Resistenza all’Insulina

L’insulina è un ormone secreto dal pancreas. La sua funzione principale è quella di unire le molecole di glucosio presenti nel sangue e caricarle nelle cellule. Lì, questo glucosio si trasforma in energia ed è “bruciato”.

Quando hai insulino-resistenza, il pancreas deve produrre più insulina per trasportare quel glucosio nelle cellule.

Questo diventa un circolo vizioso. Più insulina produce il pancreas, ma il tuo corpo tende a resistere a questa sovrapproduzione. Questo aumenta la tua resistenza all’insulina. Se questo ciclo non viene fermato, arriverà il momento in cui il pancreas non resisterà a questa elevata produzione di ormoni e semplicemente smetterà di funzionare.
Questo è il diabete di tipo 2.

Come faccio a sapere se soffro di Resistenza all’Insulina?

La resistenza all’insulina è solitamente asintomatica. Tuttavia, è sempre associato ad altre malattie, che possono avere alcuni sintomi visibili. Sono:

  • Aumento della circonferenza addominale
  • Aumento dei peli sul corpo
  • Aumento della pelle grassa e dell’acne
  • Mestruazioni irregolari
  • Oscuramento della pelle nelle pieghe del corpo come pieghe dei gomiti, ginocchia, collo e ascelle
  • Aspetto di piccoli grumi sulla pelle. Principalmente ascelle viso e collo
  • Un altro modo per sapere se si dispone di insulino-resistenza è di prendere l’esame della curva glicemica. Questo test può essere eseguito con una sola goccia di sangue.

Questo test viene eseguito misurando il valore di glucosio 2 ore dopo l’ingestione di circa 75 g di un liquido zuccherino.

  • Normale: meno di 140 mg / dl;
  • Insulino-resistenza: tra 140 e 199 mg / dl;
  • Diabete: uguale o superiore a 200 mg / dl.

Lo stesso test può anche essere fatto a digiuno.Ma i risultati attesi sono diversi, vedi:

  • Normale: inferiore a 110 mg / dL;
  • Glicemia a digiuno alterato: tra 110 mg / dL e 125 mg / dL;
  • Diabete: uguale o superiore a 126 mg / dL.

Stare con la Pancia Piatta
X Insulino-resistenza

Il diabete è il peggiore dei sintomi, ma il primo sintomo è l’aumento di grasso. Con il malfunzionamento dell’insulina, il glucosio non gira più energia e finisce per accumularsi nel corpo come grasso viscerale. Questo è il tipo di grasso più pericoloso. Il grasso viscerale è concentrato nella regione dell’addome e si trova tra gli organi vitali. L’aumento del grasso viscerale è associato a varie malattie ormonali, epatiche e cardiovascolari.

L’aumento del grasso viscerale e del grasso sottocutaneo ti impedirà di rimanere bloccato nella tua pancia come hai sempre sognato.

Hai bisogno di ridurre l’assunzione di carboidrati per avere addomi diritti?

Non proprio. Per perdere peso corporeo, hai solo bisogno di mangiare meno calorie di quelle che spendi. Ma per perdere grasso viscerale dall’insulino-resistenza, è necessario ottimizzare la sensibilità all’insulina. Seguendo i suggerimenti qui sotto, diminuirai la tua insulino-resistenza e potenzierai la combustione dei grassi viscerali.

5 Consigli per avere una pancia piatta. Aumentare la sensibilità all’insulina

  1. Mangia prima le proteine e i grassi.
    Durante i pasti, mangiare proteine e grassi prima di toccare i carboidrati. Questa strategia previene il picco di insulina dopo i pasti. (29%, 37% e 17% più bassi a 30, 60 e 120 minuti dopo un pasto)
  2. Prendi tra 400 e 600 mg di C3G (cianidina-3-glicoside).
    Questa sostanza se ingerita singolarmente e in grandi quantità ha elevate proprietà ipoglicemizzanti.
  3. Mangia un sacco di olio di pesce.
    Quando combinato con l’esercizio fisico, potenzia la diminuzione della glicemia.
  4. Prendi 2 cucchiai di aceto di mele prima di andare a letto.
    Gli studi hanno dimostrato che può abbassare la glicemia al mattino dal 4 al 6 per cento.
  5. Prendi 1 cucchiaino di fibra di psillio 2 volte al giorno.
    In questo modo, i livelli di zucchero nel sangue possono diminuire dell’11%.

Esercizi da fare e avere una pancia piatta

Dopo una dieta equilibrata, l’esercizio fisico è il modo migliore per controllare la resistenza all’insulina. Le cellule muscolari usano grandi quantità di glucosio nel sangue. Più stimoli dai muscoli, maggiore sarà il glicogeno che assorbiranno.

Per avere una pancia piatta Non allenarti addominale

Mi commuove quando vedo qualcuno disteso sul pavimento, addominale e contando 51, 52, 53, 54 volte …

I muscoli addominali sono molto piccoli. Ad esempio, non possono essere addestrati e potenziati come i bicipiti. Naturalmente è possibile l’ipertrofia degli addominali, ma il guadagno di volume in questi muscoli è minimo.

Abbiamo tutti i addominali, ma sono nascosti dietro il grasso sottocutaneo. Per mostrare l’abbronzatura, è molto più efficace perdere quel grasso che provare a ipertrofia di quei muscoli.

Un altro consiglio per stare con la pancia piatta è fare un allenamento HIIT o un allenamento ad intervalli ad alta intensità.

Uno studio che ha confrontato l’effetto dell’esercizio fisico ad alta intensità con esercizi aerobici comuni ha rilevato che l’allenamento HIIT ha portato a una significativa riduzione della massa grassa totale, mentre il gruppo di esercizi aerobici ha ottenuto un piccolo aumento del grasso totale.

Un altro risultato interessante di questo studio è che il gruppo HIIT ha ridotto significativamente l’insulina a digiuno in misura maggiore rispetto al gruppo di trattamento aerobico. 31% in meno rispetto al 9% del gruppo che ha fatto il cardio ordinario.

Conosciamo già i benefici dell allenamento HIIT, ma come fare questo allenamento?

Allenamento HIIT utilizzata in questo studio scientifico era la seguente:

60 colpi di 8 secondi, con 12 secondi di riposo tra ogni

Riferimenti

Seidell, J., Bjorntorp, P., et al. L’accumulo di grasso viscerale negli uomini è positivamente associato con i livelli di insulina, glucosio e C-peptide, ma in modo negativo con i livelli di testosterone. Metabolismo. Settembre 1990, 39 (9), 897-901.

Hunter, G., Brock, D., et al. L’allenamento fisico previene la regressione del grasso viscerale per 1 anno di perdita di peso. Obesità. 2010. 18 (4), 690-695.

Trapp, E., Chisholm, D., et al. Gli effetti di allenamento intermittente ad alta intensità e perdita di grasso e digiuno dei livelli di insulina nelle giovani donne. International Journal of Obesity. 2008. 32 (4), 684-691.